Benvenuto in BiomondoShop

Erbe e Piante Officinali

  • Acacia (Robinia pseudoacacia) - è una pianta officinale della famiglia delle Fabacee dalle spiccate proprietà curative. Grazie alla sua azione astringente, antisettica e antinfiammatoria, l'acacia è usata contro le dispepsie accompagnate da diarrea e nelle enteriti.  
  • Acaj (Euterpe oleracea) - è una pianta della famiglia delle Arecaceae. Le sue bacche sono ricche di antociani, vitamine e minerali e svolgono un'azione ipocolesterolemizzante e antiossidante. 
  • Acerola (Malpighia glabra L.) è particolarmente indicata per prevenire e combattere le sindromi influenzali, le malattie da raffreddamento e le infezioni del tratto respiratorio, oltre a stimolare le difese immunitari e a risultare utile in tutti i casi di astenia, convalescenza e carenze vitaminiche.
  • Achillea (Achillea millefolium) - è una pianta della famiglia delle Asteraceae. Oltre alle ben note prorietà cicatrizzanti, l'achillea possiende anche proprietà emostatiche ed è utile anche in caso di spasmi muscolari.
  • Aglio (Allium sativum) - Il bulbo dell’aglio ha proprietà antibatteriche grazie alla presenza di allicina, un amminoacido contenente zolfo. L’aglio è anche un antiossidante. È eccellente sia per preparare composti medicinali sia da consumare nei cibi.
  • Agnocasto (Vitex agnus castus) - è una pianta della famiglia delle Verbenacee. Utile perchè ricca di flavonoidi e alcaloisi, ha un'azione antispasmodica e sedativa in generale. 
  • Altea (Althaea officinalis) - è una pianta della famiglia delle Malvaceae. Utile in caso di disturbi alle vie respiratorie, ha anche proprietà emollienti, lenitive e protettive.
  • Aloe Vera (Aloe barbadensis Mille) -  è una pianta della famiglia delle Aloeacee. Il gel di aloe vera, dalle proprietà antinfiammatorie, contiene inoltre sostanze in grado di aumentare la produzione dei fibroblasti, le cellule che "costruiscono" la pelle, velocizzando così il processo di cicatrizzazione. Largamente usata per le sue proprietà antinfiammatorie, depuratici e nutrienti, porta benefici anche in persone affette da HIV e leucemia.
  • Amamelide (Hamamelis virgianana) è una pianta della famiglia delle Hamamelidaceae. Ricca di tannini solubili e flavonoidi, ha proprietà astringenti e antiemorragiche.
  • Ananas  (Ananas sativus) - è il frutto della pianta di ananasso, appartenente alla famiglia delle Bromeliacee. Grazie alla presenza della bromelina ha un'azione decongestionante, oltre che essere ricca di sali minerali e in vitamine.
  • Arnica (Arnica Montana) - è una pianta della famiglia delle Asteraceae conosciuta per le sue proprietà antiflogistiche, antireumatiche e antiechimatose. 
  • Artemisia (Artemisia vulgaris) - è una pianta perenne della famiglia delle Asteracee, utilizzata per la cura della tosse per le sue proprietà antisettiche ed espettorante.
  • Artiglio del Diavolo (Harpagophytum procumbens) - è una pianta perenne della famiglia delle Pedaliaceae , utilizzata per la cura di mal di testa e mal di schiena grazie alle sue proprietà analgesiche e anti-infiammatorie
  • Assenzio (Artemisia absinthium L.) - è una pianta dal sapore amaro ampiamente utilizzata per diversi disturbi legati al sistema digerente. Oltre a favorire e regolazzire il flusso mestruale, è indicata anche come febbrifugo.
  • Astragalo (Astragalus membranaceus) - è una pianta della famiglia delle Fabaceae. Conosciuto per le sue proprietà immunostimolanti, adattogene e disintossicanti, è utile per sostenere le difese del corpo. 
  • Bardana (Arctium lappa) - Questa pianta ha proprietà antifungine (antimicotico) che dovrebbe essere approfondite. La preparazione di un estratto di radici fresche in alcool, ad esempio, può essere usata per trattare i funghi che interessano le unghie. Le piante posso essere raccolte due anni dopo aver prodotti i primi semi. Conosciuta come dermopatica e utilizzata per acne, dermatiti, eczema, seborrea, forfora e psoriasi. 
  • Basilico - Il basilico è un'altra pianta molto comune tra le aromatiche, di facile coltivazione, che ama buone innaffiature e clima caldo. L’aroma del basilico piace molto all’uomo che lo utilizza in molti piatti soprattutto estivi quando è proprio la sua stagione, mentre le zanzare non gradiscono questa profumazione e stanno lontane dalle finestre che hanno vasi rigogliosi di basilico.
  • Belladonna (Atropa belladonna) - è una pianta della famiglia delle Solanaceae.  È una delle erbe più usate in farmacologia e ha un’azione antispasmodica e broncodilatatrice ma è anche tra le più pericolose nella storia della medicina. Le foglie contengono alcaloidi a nucleo tropanico, fra cui i principali sono l'atropina e la scopolamina, che svolgono un'azione eccitante, allucinatoria la prima; depressiva e ipnotica la seconda.
  • Betulla (Betula pendula) - è una pianta perenne della famiglia delle Betulaceae, utilizzata per la cura della cistite e della cellulite grazie alle sue proprietà diuretiche e depurative.
  • Biancospino (Crataegus oxyacantha) - è una pianta perenne della famiglia delle Rosaceae, utilizzata per la cura del sistema circolatorio grazie alla sua spiccata attività cardioprotettiva e antiossidante. 
  • Boldo (Peumus boldus) - è una pianta perenne della famiglia delle Monimiaceae, utilizzata per la la digestione difficile, la stitichezza e l'insufficienza epatica grazie alle sue proprietà disintossicante, digestiva e colagoga.
  • Borragine (Borago officinalis) - è una pianta della famiglia delle Boraginaceae. I suoi semi sono ricchi di acidi grassi polinsaturi e sono utilizzati per le loro proprietà antinfiammatorie e protettive del sistema cardiovascolare.
  • Boswelia (Boswellia serrata) - appartiene alla famiglia delle Burseraceae. Nota per le proprietà antinfiammatorie e analgesiche naturali, è utile per dolori muscolari, reumatismi, artrite e artrosi. 
  • Cardo Mariano (Silybum marianum) - è una pianta che appartiene alla famiglia delle Asteracee. Indicato per migliorare la funzionalità epatica, ha anche ottime proprietà sia come tonico che come decongestionante. 
  • Centella Asiatica  (Hydrocotyle Asiatica) - I terpenoidi di cui è ricca la centella asiatica stimolano la produzione di collagene, sostanza costituente la pelle. Le proprietà cicatrizzanti e rigeneranti dei tessuti della centella asiatica sono state confermate in tempi più recenti da numerosi test scientifici, che hanno dimostrato come essa regoli la riepitelizzazione (cioè la rigenerazione della pelle), la produzione di collagene e l’angiogenesi (cioè la rigenerazione dei vasi sanguigni).   La Centella è un rimedio a supporto della circolazione venosa, grazie alle sue saponine. Infatti, con la stimolazione dei fibroblasti, il collagene struttura i tessuti, le pareti dei vasi sanguigni, il connettivo e il derma. Indicata per insufficienza venosa, gambe gonfie e pesanti, dolori alle vene, fragilità capillari, edemi e utile anche nei trattamenti contro la celulite.
  • Ciliegio (Prunus avium) -appartiene alla famiglia delle Rosaceae. Nota per le proprietà antinfiammatorie e drenanti, è utile contro la ritenzione idrica, la cellulite e in caso di calcoli renali.
  • Citronella - La citronella e la cedrina sono altre piante aromatiche molto repellenti per le zanzare e infatti vengono molto utilizzate nei prodotti antizanzara quali stick, spray o lozioni da dare sulla pelle oppure nei diffusori di aromi nell’aria. Dall'azione antispasmodica, antibatterica, sedativa e decontratturante, la citronella permette anche di curare i disturbi digestivi. 
  • Curcuma (Curcuma longa) - è una pianta che appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae. Oltre ad essere un  potente antiossidante e antinfiammatorio, svolge anche un'azione depurativa, coleretica e colagoga, utili per il fegato e la colecisti.
  • Echinacea (Echinacea purpurea ed Echinacea angustifolia) - è indicata nel caso di raffreddore, tosse, influenza e malesseri stagionali. Per tutti i malanni legati alla stagione fredda o suscitati dagli sbalzi di temperatura l'echinacea aiuta a rinforzare il sistema immunitario supportandolo contro questi disagi. Agisce come cura preventiva se assunto prima dell’insorgenza dei sintomi del raffreddore. Stimola infatti i linfociti a difendere il nostro organismo da virus e batteri. L’echinacea si prende cura delle prime vie aeree, contrastando l’insorgenza di forme influenzali, mal di gola, tosse.
  • Eleuterococco (Eleuterococcus senticosus) - possiede virtù adattogene, in grado di regolare disequilibri psico-fisici causati da condizioni depressive; è un ottimo corroborante in caso d’intensa attività fisica e mentale. Stimola la concentrazione e la memoria. Ritempra dalle fatiche mentali. L’Eleuterococco è indicato per studenti sotto pressione, per affaticamenti mentali primaverili, astenia, per condizioni ipotensive, di supporto in casi di convalescenza.
  • Equiseto (Equisetum arvense) - L’Equiseto o Coda Cavallina è un rimedio ricco di sali minerali, tanto da meritarsi il nome di Argilla Vegetale: è infatti il re dei rimineralizzanti, utile per le ossa e i tessuti duri come denti, unghie e capelli. Ricco di silice, flavonoidi e saponine è un ottimo cicatrizzante in caso di piaghe e ulcere. È in grado di esplicare questa potente azione anche dall’interno, in caso di ulcere intestinali. Esplica anche attività emostatica, specie in caso di emorragie nasali.
  • Escolzia (Echoltzia californica) - è una pianta della famiglia delle Papaveraceae. Nota per le sue proprietà sedative e ipnoinducenti, è utile contro mal di testa, disturbi dell'umore e del sonno, e la pressione alta.
  • Eucalipto (Eucalyptus globulus e altre specie) - È un antisettico per le vie respiratorie e le vie urinarie, ma è consigliato per uso esterno, perché per uso interno può causare complicazioni. L'olio essenziale che se ne ricava è utile per tosse, raffreddore e sinusite ma è molto usato anche nella cosmetica. 
  • Fieno Greco (Trigonella foenum graecum) - è una pianta della famiglia delle Fabaceae. Nota per le sue proprietà ricostituenti, è utile anche come ipocolesterolemizzante, mucolitico e antinfiammatorio.
  • Finocchio (Foeniculum vulgare) - è una pianta della famiglia delle Ombrellifere dalle importanti proprietà digestive. Ricco di minerali e vitamine, è noto anche per le sue qualità depurative.
  • Frangula (Rhamnus frangula) - è una pianta della famiglia delle Rhamnaceae. Nota per la sua proprietà lassativa, risvegliano l’intestino pigro facilitandone la peristalsi.
  • Fucus (Fucus vesiculosus) è una pianta della famiglia delle Fucaceae. Nota per le sue proprietà lassative e dimagranti, è utile controcellulite e reflusso gastro-esofageo.
  • Garcinia Cambogia (Garcinia cambogia) - è una pianta della famiglia delle Clussiaceae. Dall'azione brucia-grassi, è utile per regolare i livelli del colesterolo e degli zuccheri nel sangue. 
  • Genziana Luteaha - a spiccate proprietà terapeutiche a carico del sistema digerente. Infatti, è stimolanti delle funzioni gastriche, digestive, toniche, antifermentative, vermifughe, stomachiche, febbrifughe e depurative.
  • Geranio - conosciuto principalmente come pianta ornamentale, presenta importanti proprietà terapeutiche. Infatti, è antinfiammatorio, lenitivo e antisettico delle mucose, e svolge importanti funzioni antistress . 
  • Ginko Biloba (Ginkgo biloba) - è una pianta della famiglia delle Ginkgoaceae. Oltre ad essere utile contro il diabete e le allergie, è usato anche per contrastare il morbo di Alzheimer. 
  • Ginseng (Panax Ginseng) - Il Ginseng è una pianta di origine asiatica, e l’estratto si ricava dalle sue radici, la cui forma ricorda quella umana. E’ una sorta di panacea per molti disturbi, grazie alle sue proprietà rivitalizzanti, probiotiche, ipoglicemizzanti, antipiretiche e antiossidanti. Come il Guaranà, anche il Ginseng ha proprietà adattogena: il principio attivo che lo contraddistingue è il ginsenoside, che insieme ad altre componenti del fitocomplesso agisce sull’asse ipotalamo-ipofisi, sollecitando il rilascio dell’ormone ACTH che a sua volta promuove la liberazione di cortisolo dalle ghiandole surrenali, per sostenere l’organismo in condizioni di stress.
  • Glucomannano (Amorphophallus konjak) - è una pianta della famiglia delle Aracee. Ricco di fibre dalle proprietà dimagranti, è utile contro l’assorbimento dei grassi.
  • Gramigna (Agropyrum repens) - è una pianta della famiglia delle Graminacee. Conosciuto anche come grano selvatico, ha un’azione antisettica e antinfiammatoria utile per i reni, contro la cistite e la cellulite.
  • Griffonia (Griffonia simplicifolia) - è una pianta della famiglia delle Leguminosae. Utile contro depressione, ansia e insonnia, incrementa i livelli di serotonina nell'organismo. 
  • Guaranà (Paullinia cupana) - è una pianta rampicante, sempreverde, appartenente alla famiglia delle Sapindaceae. Grazie alle loro proprietà stimolanti, i suoi semi sono utilizzati in caso di affaticamento psicofisico o depressione.
  • Gymnema (Gymnema sylvestre) - è una pianta della famiglia delle Asclepiadacee. Nota per essere la pianta anti-zuccheri per eccellenza, è utile per chi soffre di diabete o vuole perdere peso. .
  • Iperico  (Hypericum perforatum) - è una pianta della famiglia delle Hypericaceae. Le sue sommità fiorite sono ricche di flavonoidi e svolgono un'azione antidepressiva e sedativa. 
  • Ippocastano (Aesculus hippocastanum) - è una pianta della famiglia delle Ippocastanacee. Dall'azione vasocostrittrice e decongestionante, è utile per la salute dei reni e delle vene. 
  • Karkadè (Hibiscus sabdariffa) - è una pianta della famiglia delle Malvaceae. Ricca di polifenoli è utile in caso di mal di gola, ipertensione, tosse, raffreddore. 
  • Lavanda (Lavandula angustifolia) - è una pianta della famiglia delle Lamiaceae. Grazie alle proprietà dei suoi oli essenziali, la lavanda è utile per mal di testa, insonnia, tosse e punture di insetto. 
  • Linfa di Betulla (Betula Verrucosa) - La Betulla è una pianta dalle proprietà diuretiche, drenanti, antiinfiammatorie , grazie alla presenza di flavonoidi e potassio. E’ indicata per prevenire i calcoli renali, gli edemi dati da insufficienza cardiaca, ritenzione idrica dovuta a insufficienza venosa e cellulite.
  • Liquirizia (Glycyrrhiza glabra) - è una pianta perenne della famiglia delle Leguminosae. Utilizzata come digestivo, espettorante e antinfiammatorio, è molto utile nella cura della tosse, del mal di gola e dell'acidità gastrica.
  • Luppolo (Humulus lupulus) - è un pianta appartenente alla famiglia delle Cannabaceae. Utile contro lo stress e il mal di testa, aiuta la digestione e la rigenerazione di pelle e capelli. 
  • Malva (Malva sylvestris) - è una pianta appartenente alla famiglia delle Malvaceae e originaria probabilmente del Nordafrica. Grazie alle sue proprietà emollienti e antinfiammatorie, la malva è utile contro la tosse, ma anche per regolare la funzione dell'intestino. 
  • Manna - è una sostanza estratta dalla linfa che sgorga dalle ferite del tronco del frassino, molto conosciuta per le proprietà lassativa, espettorante, emolliente e sedativo della tosse. 
  • Melissa (Melissa officinalis) - è da considerarsi la panacea di tutti i mali: è antispasmodica, antinfiammatoria, calmante, rilassante. È indicata in situazioni di difficoltà digestiva, nausea, colite, mal di testa, irritabilità, stanchezza, insonnia, tipiche spesso nel periodo di gestazione. 
  • Menta - La menta è un repellente per gli insetti, in particolare le formiche. Anche essa ha un ottima capacità di calmare il prurito dopo una puntura di insetto grazie al mentolo e altri principi attivi presenti nel suo olio essenziale. Queste sostanze sono capaci di attivare le terminazioni nervose e fanno così percepire alla pelle una sensazione di freschezza che fa attenuare il prurito. L’aroma di menta è particolarmente sgradito anche alle zanzare e quindi può essere una buona idee creare aree di mente e altre piante aromatiche nelle zone in cui più si frequenta il giardino per tenere distanti le zanzare.
  • Mirtillo (Vaccinium Myrtillus) - è una pianta appartenente alla famiglia delle Ericacee. Grazie alle sue proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e , vasodilatatorie, aiuta nella cura dei disturbi del sistema cardiocircolatorio. E' un potente antibatterico, la bacca contrasta in particolare l’Escherichia Coli, grazie alla presenza delle antocianine che svolgono la loro azione antisettica e impediscono ai batteri di aderire alle pareti dell’intestino e della vescica. Le foglie del mirtillo sono ricche di tannini ed esplicano un’azione astringente e antidiarroica. Il gemmoderivato del Mirtillo possiede proprietà antinfiammatorie e regola la peristalsi intestinale. Vanta proprietà antiossidanti, grazie al suo apporto di vitamina A, C, B1, B2 e importanti e basilari sali minerali come potassio, ferro, calcio e sodio per sostenere l’organismo in condizioni di indebolimento.
  • Nasturzio (Tropaeolum majus) - Le foglie e i fiori del nastrurzio hanno proprietà antibiotiche dovute al loro contenuto di isocianato di benzile. Il nasturzio si è dimostrato efficace contro diversi batteri comuni. È usato sia esternamente che internamente, per la cura dei disturbi respiratori e delle vie urinarie.
  • Origano (Origanum vulgare) - L’origano può essere utilizzato sia in estratti acquosi  e alcolici, sia sotto forma di olio essenziale. Aiuta contro batteri, funghi e virus e ha il vantaggio che il suo estratto acquoso è molto facile da ottenere attraverso un decotto.
  • Ortica (Urtica dioica) - è una pianta della famiglia delle Urticaceae. Ricca di acido folico e ferro, è utilizzata in caso di anemia, artrite, cistite e diarrea.
  • Passiflora (Passiflora incarnata) - è una pianta appartenente alla famiglia delle Passifloracee. Grazie alla sua azione calmante, è uno dei rimedi fitoterapici più utilizzati per i disturbi della sfera nervosa. 
  • Pilosella (Hieracium pilosella) - è una pianta che appartiene alla famiglia delle Asteracee. Dalle proprietà diuretiche e antibiotiche, è utile in caso di infezioni urinarie e cistiti.
  • Potentilla (Potentilla Tormentilla) - La Potentilla è indicata per i disturbi di natura viscerale. Grazie all’alta concentrazione tannica esplica un’efficace azione astringente e antidiarroica sulle pareti intestinali. È molto utile anche in caso di emorroidi. È un potente antiinfiammatorio e svolge anche attività antibiotica verso alcuni microorganismi patogeni, che possono agire anche a livello del cavo orale. Contrasta gli spasmi intestinali e dolori addominali in genere. E’ un ottimo rimedio per sedare quindi tutti quegli effetti tipici della dissenteria.
  • Psillio (Plantago psyllium) -  è una pianta della famiglia delle Plantaginaceae. Noto come lassativo naturale dalle proprietà lenitive, è utile contro il colesterolo e l’intestino irritabile. 
  • Rabarbaro (genere Rheum) - è un pianta appartenente alla famiglia delle Poligoniaceae. Molto usata come alimento, è digestivo, epatoprotettivo, purgativo, depurativo, aperitivo e decongestionate. 
  • Ribes Nero (Ribes nigrum) - è una pianta della famiglia delle Sassifragaceae. Noto per le sue proprietà antinfiammatoria e antistaminica, è utile contro congiuntivite, allergia e stanchezza. 
  • Rodiola (Rhodiola rosea) - è una pianta della famiglia delle Crassulaceae. Nota per essere un adattogeno vegetale dalle proprietà dimagranti, è utile contro stress, nervosismo e tachicardia. 
  • Rosa Canina - è una specie spontanea appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Grazie alle sue proprietà antinfiammatoria e vitaminizzante, è molto utile nella cura di congiuntivite e asma, ma anche per l'assorbimento di calcio e ferro. 
  • Rosa Mosqueta - è un antico rimedio per le rughe e la bellezza della pelle; il suo olio è ricco in acidi polinsaturi vitamine E, vitamina K e vitamina A (retinolo), con effetti di stimolazione della rigenerazione cutanea.
  • Rusco (Ruscus aculeatus) - è una pianta della famiglia delle Ruscaceae. Nota per le sue proprietà vasoprotettrici e antinfiammatorie, è utile per la circolazione venosa. 
  • Salvia - Le foglie di Salvia esplicano un’efficace azione antibatterica e cicatrizzante, oltre a molte altre proprietà; è ricca di vitamina A, Vitamine del gruppo B, Vitamina C e Vitamina E ed olio essenziale. È indicata per piccole ferite e tagli che faticano a rimarginarsi, e infezioni. Infatti grazie alla sua attività battericida disinfetta la parte e accelera i processi di cicatrizzazione. 
  • Salice (Salix alba) - è una pianta della famiglia delle Salicaceae. Nota per le sue proprietà antinfiammatoria, antinevralgica e antifebbrile, è utile contro reumatismi, mal di testa e febbre.
  • Sambuco (Sambucus nigra) - è un'aspirina vegetale. Possiede proprietà sudorifera, contrasta la formazione di muco nasale, è antipiretico, antitussivo, diuretico. È indicato per contrastare i primi sintomi del raffreddore e in genere per le forme di congestione nasale e infezioni respiratorie. Grazie alla presenza di flavonoidi e vitamina C rafforza il sistema immunitario. 
  • Schisandra - è un rimedio adattogeno rispetto a condizioni di affaticamento, stress psico-fisico, deficit immunitari. Migliora le prestazioni fisiche e intellettive, sollecita la vista e l’udito, riducendone l’affaticamento, aiuta a ristabilirsi da condizioni di convalescenza, regola le reazioni a stress di natura esogena (temperatura, rumori).
  • Scutellaria Lateriflora - La Scutellaria è una pianta dalla caratteristica inflorescenza violacea che vanta proprietà antinfiammatorie, antispasmodiche, astringenti, febbrifughe, e toniche. La sua azione spasmolitica e astringente si esplica a livello gastrico per sedare spasmi e dolori che possono essere provocati dall’ernia iatale. Questo rimedio agisce sul sistema nervoso centrale, calma gli stati ansiosi, l’insonnia, le tensioni. A livello neurovegetativo, regola la pressione sanguigna e la circolazione in generale. La Scutellariaagisce così sulle problematica di ernia iatale e reflusso gastro-esofageo in chiave psicosomatica. 
  • Semi di Pompelmo - La panacea di tutte le infezioni!! Ricco di glucosidi e bioflavonoidi, l’estratto di semi di pompelmo è specifico per contrastare infezioni da funghi, batteri e virus. È efficace contro la candida, ma anche contro l’Helicobacter pilori, la salmonella, l’escherichia coli. Riequilibra la flora intestinale. Indicato per forme acute di diarrea, in particolare quella del viaggiatore, disinfetta e disinfiamma il tratto intestinale e anche l’apparato genito-urinario che può risentire delle stesse infezioni. Rafforza il sistema immunitario, e combatte gli stati di astenia.
  • Senna (Cassia angustfolia) - è una pianta della famiglia delle Fabaceae utile per le sue proprietà lassative e antielmintiche
  • Serenoa (Serenoa repens) - è una pianta della famiglia delle Arecaceae. Nota per la sua azione riequilibrante sul sistema ormonale, è utile contro l'alopecia e i problemi alla prostata. 
  • Spirea (Filipendula ulmaria) - è una pianta della famiglia delle Rosaceae. Nota per le sue proprietà antinfiammatorie e diuretiche, è utile contro dolori articolari e stati febbrili. 
  • Stevia - Viene dalle montagne del Brasile e del Paraguay, ha una capacità dolcificante naturale che è di centinaia di volte superiore a quella dello zucchero, non contiene calorie.  
  • Tarassaco (Taraxacum officinale) - è una pianta appartenete alla famiglia delle Asteracee. Con le sue proprietà depurative e antinfiammatorie, è un ottimo alleato nella cura delle malattie legate al fegato.
  • Tè Verde (Camelia sinensis) - appartiene alla famiglia delle Theaceae. Molto conosciuto per la sua azione antiossidante, è utile per contrastare l'invecchiamento cellulare.
  • Tiglio (Tilia tomentosa) - è un albero molto longevo appartenente alla famiglia delle Tiliaceae. Grazie alle proprietà di foglie e fiori, è utile in fitoterapia per combattere l'insonnia, il nervosismo e i disturbi delle vie aeree. 
  • Timo (Thymus Vulgaris) - Il timo è conosciuto per le sue proprietà balsamiche ed espettoranti. Ricco di vitamina C e di vitamine B, molto importanti per l’equilibro intestinale. Esplica un’azione tonificante su tutto l’apparato gastro-enterico, favorisce la digestione e contrasta i gonfiori intestinali e meteorismo. Questo fitoelemento rientra tra i cosiddetti antibiotici naturali, protegge le mucose, esplica un’attività antibatterica e in inverno stimola il sistema immunitario. 
  • Trifoglio Il trifoglio è un fitoestrogeno naturale, utile per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, per prevenire l’osteoporosi e contrastare i radicali liberi. 
  • Uncaria  (Uncaria tomentosa wild) - è una pianta della famiglia delle Rubiacee. Nota per le sue proprietà immunostimolanti, antivirali e antinfiammatorie, è utile contro infezioni e raffreddore.  
  • Uva Ursina (Arctostaphylos uva-ursi) - è una pianta della famiglia delle Ericaceae. Nota per le sue proprietà antinfiammatorie e antisettiche, è utile per i disturbi delle vie urinarie. 
  • Valeriana (Valeriana officinalis) - La valeriana tanto famosa per problematiche di insonnia, può essere un rimedio efficace per le forme di ansia senza dare effetti collaterali come intorpidimento mentale, sonnolenza diurna o calo dell'attenzione. Vanta proprietà sedative, calmanti del sistema nervoso centrale; è indicata per stati ansiosi causati sia da momenti di forte stress, sia da fattori fisiologici come l’ipertiroidismo o come l’ipertensione arteriosa. I principi attivi che rendono questa pianta un efficace rimedio contro l’ansia sono estratti principalmente dalla radice, come i valepotriati e in particolare alcuni oli essenziali dal profumo non propriamente gradevole.
  • Yerba Mate - è la bevanda tonica per eccellenza dei popoli dell’America Latina. In Argentina, Brasile, Uruguay se ne fa largo uso e le sue proprietà si esplicano a più livelli sull’organismo. È ricca di caffeina, di Vitamina C, di proteine, di polifenoli, di minerali come il calcio, il fosforo, il ferro; per questo stimola il metabolismo, infonde energia, rafforza il sistema immunitario, migliora il rendimento mentale, favorisce la digestione e la diuresi, attenua la sensazione di appetito e brucia le calorie.
  • Zenzero (Zingiber officinale) - L’aspetto migliore dello zenzero è la facilità con la quale è  possibile inserirlo in tè e infusioni. Le sue proprietà antibatteriche sono in grado di aiutare a combattere le malattie comuni, come raffreddori e influenza.

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.